Pordenone

Villa Cattaneo (estasi)

di Claudia Ruffini

Correndo a piedi nudi sull' erba, nel campo sportivo affondo le mie impronte...
C'è verità nella gioia di un sorriso.
Tutto si espande tra le braccia del silenzio.
Il prato, dopo il passaggio della falciatrice
è vestito di tenero velluto.
Da lontano un orizzonte di filari si interrompe per mostrare le bianche mura di una villa...
Son tracce di geometrie palladiane sormontate dagli incastri svettanti dei tetti.
Ogni veduta assaporo...
Ogni visione cullata da macchie di luce.
Ogni sciame di foglie in movimento.
Mi sorprende... la tangibile bellezza che può riempire lo spazio di
di uno sguardo. È magìa...
Sono ossa bianche accarezzate dal sole in un inchino di archi.
Qui dormono i sogni nell'alba di un giorno!

Claudia Ruffini

Ultimo aggiornamento: 13/06/2024 20:27